Komen

Komen con il piccolo paese di Divči e l’ abitato di Jablanec e` situato nella parte centrale del Carso di Komen, di cui e`anche il centro amministrativo ed economico. Divči si trova 300 m a est di Komen, Jablanec a 1 km nord di Komen.

Komen dista da Štanjel 8 km.
Secondo fonti storiche sin ora conosciute, la parrocchia di Komen, e con essa anche il paese, e` citata per la prima volta nel 1247. Komen si affermo` come importante centro amministrativo, economico, politico e culturale gia` verso la fine del XIX secolo in concomitanza con lo sviluppo del` artigianato, del settore alberghiero e commerciale, nonche` degli uffici amministrativi. Qui c`era il tribunale, il notaio, l` ufficio delle imposte, la polizia e anche il carcere. Nel periodo durante le due guerre il paese divenne un rinomato centro turistico, dove gli abitanti di Trieste, Monfalcone e persino di Venezia, venivano a trascorrere le vacanze o a fare le loro gite domenicali. Grazie alla sua particolare posizione geografica, divenne anche un importante centro climatico con due colonie per i bambini e un sanatorio per la cura delle malattie polmonari con annesso centro radiologico. Il paese, raggiunto da una linea ferroviaria militare, visse momenti molto bui durante la prima guerra mondiale e ancor piu` durante la seconda guerra mondiale, quando il 15.2.1944 venne bruciato e gli abitanti furono deportati in Baviera. Negli anni del dopoguerra, con la ricostruzione, il paese comincio` a svilupparsi gradualmente fino a configuarsi nell` attuale centro economico, amministrativo e culturale del Carso di Komen. In prossimita` del paese (ai margini della strada secondaria per Volčji Grad) un tempo si trovava una grande cava di pietra.

 


Nome di persone che vivono in Komen, compreso Jablanec: Komenci, popolazione: 604 abitanti (anno 2002). Altitudine: 285 m.

Nome di persone che vivono in Divči: Divčani, popolazione: 36 abitanti (anno 2002). Altitudine: 285 m.

 

Hai bisogno di aiuto?

Siamo qui!


1+2=

Prenotazioni